Si parlerà delle enormi potenzialità del biometano al convengo “Dal biogas al biometano, un’opportunità economica ecosostenibile per le aziende zootecniche e casearie del Mezzogiorno d’Italia” che si terrà presso l’Azienda Agricola Sant’Aniello (Gruppo Garofalo) a Caserta il prossimo lunedì 27 giugno 2016 dalle ore 10:00.

C’è sempre più sete di energia, e di un ambiente pulito: e un’opportunità per abbattere le emissioni di CO2 e di gas serra può arrivare dall’immissione in rete del biogas prodotto dalle aziende zootecniche, operazione tecnicamente possibile, che però attende l’emanazione di norme tecniche da parte del Governo. Inoltre le imprese zootecniche dimostrano ogni giorno di più che ottimizzare le scelte aziendali serve ad aumentare il fatturato e a generare ricadute positive sulla salute del suolo, dell’aria e delle acque.

Nella Sant’Aniello – dove sono allevati circa 3000 capi bufalini – è stato realizzato un impianto di cogenerazione elettrica da 600 kWp alimentato dal biogas prodotto in azienda da due grandi biodigestori anaerobici, che traggono metano dalle deiezioni animali. Si tratta di un impianto estremamente avanzato dal punto di vista tecnologico, agronomico ed ambientale, tanto che il convegno sarà l’occasione per annunciare la candidatura dell’Azienda agricola Sant’Aniello ad un importantepremio internazionale. Interverranno: Raffaele Garofalo, presidente Fattorie Garofalo che relazionerà su “La sostenibilità ambientale come tema centrale dell’impresa zootecnia e casearia moderna: il caso del Gruppo Garofalo”.

Seguirà l’intervento di Piero Gattoni, presidente Consorzio Italiano Biogas su“Biometano, verso l’immissione in rete: le prospettive per la Campania nella Piana del Sele e nel Piano Campano”. Amedeo D’Antonio, funzionario della Regione Campania, assessorato agricoltura toccherà il tema “Psr della Campania 2014 – 2020: le opportunità per le bioenergie per le aziende agricole e zootecniche”. Massimo Rossetto, amministratore delegato Schmack Biogas interverrà sugli “Elementi innovativi del progetto attuato nell’azienda Sant’Aniello”. InfineLuigi Zicarelli, docente al Dipartimento Medicina Veterinaria – Università degli Studi Federico II di Napoliaffronterà il tema “Essiccazione del foraggio e biogas”.

Conclusioni affidate a Corrado Martinangelo, collaboratore del ministro per le politiche agricole Maurizio Martina.

 

The contents of this web site reflect only the authors’ view and the Innovation and Networks Executive Agency is not responsible for any use that may be made of the information contained therein.