Diversi gli eventi di progetto all'interno della Fiera Agricola più importante del Mediterraneo

ISAAC si moltiplica ad Agrilevante!

Diverse le attività messe in campo dalla compagine di progetto durante i giorni della fiera agricola tenutasi a Bari, nella splendida cornice della Fiera del Levante, dal 12 al 15 Ottobre 2017.

Il CNR-IIA è stato invitato ad esporre il prototipo di digestore anaerobico installato all’interno del mezzo mobile dell’Istituto sull’Inquinamento Atmosferico per spiegare, a visitatori ed alle scuole invitate nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, le possibilità ed il potenziale di una tecnologia che trasforma gli scarti ed i rifiuti in risorsa per il territorio.

Chimica Verde Bionet ha organizzato il primo incontro di formazione rivolto ai funzionari delle amministrazioni locali pugliesi per fornire un quadro d’insieme circa le opportunità legate allo sviluppo delle filiere biogas-biometano in ambito agricolo. Con questa iniziativa si punta all’abbattimento delle barriere non tecnologiche allo sviluppo di un settore che soffre spesso della farraginosità degli iter autorizzativi.

A tal fine, in questo incontro (il primo di quattro), si è spiegato nel dettaglio cosa è un impianto a biogas, dalla dieta alimentare ai problemi tecnologici. E’ stata presentata, inoltre, una panoramica internazionale e nazionale sullo stato dell’arte delle realizzazioni con un focus sulle tecnologie oggi mature e sostenibili e su quelle di prossima generazione.

A relazionare su normativa e tecnologie Claudio Fabbri, del CRPA (Centro Ricerche Produzioni Animali) e Vito Pignatelli, dell’Enea.

Sempre all’interno del progetto ISAAc si è tenuto, nel pomeriggio di venerdì 13, il convegno dal titolo: “Prospettive del biogas e biometano in Puglia: materie prime, tecnologie, investimenti” per affrontare le tematiche legate a biogas e biometano e le potenziali ricadute sul territorio pugliese.

Il biogas di origine agricola può fornire diversi benefici alle aziende e al territorio: permette infatti di trasformare residui che oggi sono smaltiti come rifiuti in materie prime per la produzione di energia e di ammendanti o fertilizzanti. L’incontro ad Agrilevante è stata un’occasione importante per confrontarsi con esperti europei, amministratori pubblici ed esperienze agricole di eccellenza sulle azioni possibili, sui finanziamenti disponibili e sui vincoli che ancora ritardano lo sviluppo dei nuovi impianti.

Tra i relatori, Francesco Tarantini, Presidente Legambiente Puglia, Leonardo Di Gioia, Assessore Agricoltura Regione Puglia, Clifford Spencer, CEO Global Biotechnology Transfer Foundation, Beppe Croce, Agricoltura Legambiente, Carlo Pieroni del CIB, Enrico Facci di AzzeroCO2, Gianpaolo Cassese, Masseria del Duca – Crispiano, Taranto e Massimo Borrelli, A.R.T.E. – Cerignola, Foggia

The contents of this web site reflect only the authors’ view and the Innovation and Networks Executive Agency is not responsible for any use that may be made of the information contained therein.